Dario Cavalieri

Tempo

Nell’immagine riflessa
non più ti riconosci
quella sagoma somiglia
ma non è la stessa cosa
forse l’anima nemmeno

Il trascorrere del tempo
lascia segni incancellabili
e non solo alle fattezze
anche a quello che c’è dentro

E ti chiedi chi sia quello
che ti guarda dallo specchio
e guardandolo lo giudichi
scrutandolo lo odi

A volte ti compiaci
a volte sembra meglio
ma in fondo a quello sguardo
un mare di emozioni
un mare di ricordi
e tanta nostalgia

Ma il tempo scorre uguale
inclemente il suo aggettivo
incurante il suo motivo. 

 

All rights belong to its author. It was published on e-Stories.org by demand of Dario Cavalieri.
Published on e-Stories.org on 03.02.2010.

 

Comments of our readers (0)


Your opinion:

Our authors and e-Stories.org would like to hear your opinion! But you should comment the Poem/Story and not insult our authors personally!

Please choose

Previous title Previous title

Does this Poem/Story violate the law or the e-Stories.org submission rules?
Please let us know!

Author: Changes could be made in our members-area!

More from category"Lamento" (Poems)

Other works from Dario Cavalieri

Did you like it?
Please have a look at:

Paura - Dario Cavalieri (Lembranças)
Apocalypse now - Heino Suess (Lamento)
RENAISSANCE - Mani Junio (Geral)